INFORMATIVA: Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.



San Vito Lo Capo

Partenza: da Mondello
Durata tragitto: 1h e 40 minuti
Tragitto: 101 Km
Autostrada: A29 direzione Trapani e E90

La piccola città è situata in una valle tra spettacolari montagne e ospita una splendida spiaggia pubblica, molto conosciuta, con villeggianti del posto.
Le risorse della città sono turismo ed agricoltura, in particolare le olive coltivate da piccoli contadini.
La parte più ad est di San Vito Lo Capo è provvista di una piccola serie di montagne, delle quali la più a nord culmina con una larga croce visibile dalla spiaggia pubblica sotto.
La montagna è frequentata da scalatori locali e la croce in cima è provvista di un diario dove gli scalatori possono testimoniare le loro avventure. La montagna è anche casa di numerose caverne, molte delle quali sono inaccessibili senza equipaggiamenti professionali per scalatori.
Una caverna in particolare, accessibile a piedi alla base più a sud della montagna, fu chiamata “Caverna della Capra Guasta” o “Caverna della Capra Morta” dagli esploratori Christian D’Angelo e William Spears.

Gli avventurieri esplorarono l’interno della caverna usando solo una telecamera con flash e fornendo la prima testimonianza storica sulla penetrazione delle caverne dagli umani.
Vi sono anche tanti piccoli ristoranti e alberghi dove potere alloggiare.
Più a sud si trova la Riserva naturale dello Zingaro con la sua magnifica Scopello.

Dal 1998 la cittadina ospita l'ultima settimana di settembre il "Cous Cous Fest", rassegna internazionale di cultura ed enogastronomia del Mediterraneo. Una gara gastronomica internazionale di cuscus che impegna chef provenienti da 8 paesi: Costa d'Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia, che si affrontano proponendo il cuscus cucinato secondo la propria tradizione gastronomica.

In maggio, dopo un tour di tutta la Sicilia, si conclude il Festival internazionale degli aquiloni con una tappa finale sulla spiaggia di San Vito Lo Capo.
Nel mese di luglio si celebra il Summer Music Festival che nasce clandestinamente grazie al sacrificio e alla disponibilità di gente giovane, cresciuti e ora aperti ad una dignità nazionale.

Eventi gratuiti e aperti al pubblico caratterizzati da suoni e atmosfera dell’estate, è un mix di musica, divertimento e acustica.

Più d 110.000 iscrizioni nel 2010, un aumento nel turismo e nella ospitalità camere del 500%.
Nel mese di ottobre vi è il San Vito Climbing Festival, un festival internazionale per arrampicatori, i quali potranno praticare il loro sport preferito sulle montagne del territorio.